AL “BRIAMASCO” IL TRENTO IMPATTA CON LA VIRTUS VERONA: FINISCE 1 A 1 E I GIALLOBLU GUADAGNANO UN PUNTO SULLA ZONA PLAYOUT. DOPO AVER CONCLUSO IN SVANTAGGIO IL PRIMO TEMPO, NELLA RIPRESA GLI AQUILOTTI CAMBIAMO MARCIA, TROVANO IL PARI CON BELCASTRO E SFIORANO IL SUCCESSO

Un pareggio casalingo che significa più tre sulla zona playout. Al “Briamasco” il Trento impatta 1 a 1 con la Virtus Verona nell’impegno valevole per la 32esima giornata – la 13esima del girone di ritorno – del campionato di serie C. Al rigore trasformato dal veronese Zigoni nel primo tempo ha risposto nella ripresa Belcastro, anch’esso freddissimo dal dischetto.
Con il punto conquistato i gialloblu salgono a quota 33 in classifica, portandosi a più sulla zona playout in attesa delle sfide di giovedì sera che completeranno il quadro della giornata.
Domenica il Trento scenderà in campo ancora al “Briamasco” (kick off alle ore 14.30) per affrontare la Triestina.

Live match.

Mister Parlato ripropone lo stesso undici visto domenica scorsa a Crema contro la Pergolettese. Davanti a Marchegiani la linea difensiva è formata da Dionisi e Simonti sulle corsie esterne con Trainotti e Carini in posizione centrale. A metà campo Caporali agisce da playmaker con Bearzotti e Belcastro interni, mentre Vianni e Pattarello operano alle spalle del centravanti Bocalon.
Il primo tempo è all’insegna del ritmo basso: al 18’ Bocalon incorna un corner di Belcastro senza inquadrare lo specchio della porta, mentre al 24’ Vianni calcia dal limite dell’area, trovando l’opposizione di un difensore ospite.
Due minuti più tardi si vede la Virtus Verona: Halfredsson calcia con il mancino dal limite dell’area indirizzando il pallone nell’angolino, ma Marchegiani è reattivo e inchioda la sfera a terra.
Al 33’ Zigoni va a terra in area gialloblu dopo un contatto con Carini: l’arbitro indica il dischetto e lo stesso attaccante locale trasforma spedendo il pallone alla sinistra di Marchegiani.
Nella ripresa mister Parlato manda subito in campo Oddi, Barbuti e Osuji, al posto rispettivamente di Simonti, Pattarello e Vianni e il Trento parte fortissimo. Al 50’ clamorosa traversa centrata da Bocalon, che incorna di potenza il traversone di Oddi e trova l’opposizione del legno orizzontale a portiere battuto. Passano cinque minuti e Belcastro cerca i pali su punizione: il suo destro liftato accarezza l’incrocio dei pali e termina di poco sul fondo. Lo stesso trequartista gialloblu ci prova anche al 62’: Sibi vola e, con un grande intervento, devia in calcio d’angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina l’ “abbraccio” ai danni di Barbuti viene giudicato regolare dal direttore di gara.
Bocalon viene anticipato in area piccola da un difensore al momento di battere a rete (68’), mentre al minuto 71 l’intervento di Halfredsson ai danni di Bocalon è in evidente ritardo e l’arbitro non può esimersi dal fischiare la massima punizione a favore del Trento.
Sul dischetto va Belcastro che spiazza Sibi per il meritato 1 a 1.
Entra anche Scorza (proprio per Belcastro) e i gialloblu ci provano sino all’ultimo, senza però scalfire il muro veronese.
Il punto conquistato permette alla compagine aquilotta di allungare nei confronti della zona playout, distante ora tre lunghezze.
Domenica seconda sfida casalinga consecutiva: al “Briamasco” (calcio d’inizio alle ore 14.30) arriverà la Triestina.

Il tabellino.

TRENTO – VIRTUS VERONA 1-1 (0-1)
TRENTO (4-3-2-1): Marchegiani; Dionisi, Trainotti, Carini, Simonti (1’st Oddi); Bearzotti, Caporali, Belcastro (37’st Scorza); Pattarello (1’st Barbuti), Vianni (1’st Osuji); Bocalon.
A disposizione: Cazzaro, Pigozzo, Galazzini, Chinellato, Raggio, Seno.
Allenatore: Carmine Parlato.
VIRTUS VERONA (3-5-2): Sibi; Daffara, Cella, Munaretti; Zarpellon (42’st Vesentini), Amadio (38’st Mazzolo), Halfredsson (38’st Tronchin), Lonardi, Zugaro; Nalini (22’st Danieli), Zigoni (22’st Marchi).
A disposizione: Giacomel, De Rigo, Arma, Manfrin, Priore, Pinto, Silvestri.
Allenatore: Luigi Fresco.
ARBITRO: Castellone di Napoli (Assistenti: Fine di Battipaglia e Spagnolo di Reggio Emilia. IV Ufficiale: Di Graci di Como).
RETI: 35’pt rigore Zigoni (V), 27’st rigore Belcastro (T).
NOTE: spettatori 600 circa. Campo in buone condizioni. Serata fresca. Ammoniti Dionisi (T), Belcastro (T), Amadio (V), Zarpellon (V), Daffara (V). Calci d’angolo 5 a 3 per il Trento. Recupero 1’ + 2’.

Cookie Consent with Real Cookie Banner