AL “BREDA” IL TRENTO VA A CACCIA DELLA CONTINUITÀ DOPO LE VITTORIE CONTRO VIRTUS VERONA E LECCO E IL PARI DI TRIESTE. CONTRO LA PRO SESTO I GIALLOBLÙ, NONI IN CLASSIFICA A QUOTA 19 PUNTI, CERCANO IL QUARTO RISULTATO UTILE CONSECUTIVO

Dopo aver raccolto 7 punti nelle ultime tre gare, grazie ai successi ottenuti contro Virtus Verona e Lecco e al pareggio di Trieste, allo stadio “Breda” di Sesto San Giovanni il Trento va a caccia del quarto risultato utile consecutivo e della seconda vittoria esterna del campionato, nella sfida valevole per la 16esima giornata d’andata del campionato di serie C.
Domenica pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 17.30) i gialloblù, attualmente noni in classifica a quota 19 punti, affrontano la Pro Sesto, che occupa invece l’ultimo posto in graduatoria, in coabitazione con la Giana Erminio con 12 punti realizzati e proveranno a chiudere nel modo migliore un mese di novembre assolutamente positivo.
Sino a questo momento la squadra guidata da Carmine Parlato ha disputato 8 incontri in trasferta, conquistando 6 punti per effetto di 1 vittoria (contro la Virtus Verona), 3 pareggi (contro Piacenza, Pro Vercelli e Triestina) e 4 sconfitte (contro Südtirol, Renate, Padova e Legnago Salus), con uno score complessivo di 4 reti segnate e 11 subite.
La Pro Sesto, invece, ha disputato 7 gare casalinghe, raccogliendo complessivamente 4 punti per effetto di altrettanti pareggi contro Fiorenzuola, Pro Patria, Padova e Albinoleffe e delle 3 sconfitte conseguite contro Pro Vercelli, Triestina e Südtirol. Quattro sono le reti realizzate sul proprio campo dai lombardi a fronte delle 7 subite.
La sfida dello stadio “Breda” sarà trasmessa in diretta streaming da Eleven Sports.

Così in campo.
Mister Parlato non potrà disporre degli infortunati Dionisi, Galazzini, Bigica e Comper e dello squalificato Seno e ha convocato 21 giocatori.

I nostri avversari.
La Pro Sesto 1913 è stata fondata nel 2010, ereditando la tradizione sportiva dell’A.C. Pro Sesto, fondata nel 1913. Nel corso della propria storia ha militato anche per quattro stagioni in serie B, tra la fine degli anni ’40 e l’inizio degli anni ’50, conquistando per due volte anche il settimo posto nel torneo cadetto
Rientrata tra i professionisti nel 2020 a dieci anni di distanza dall’ultima esperienza, la Pro Sesto è attualmente guidata da Simone Banchieri, ex tecnico di San Mauro, Derthona, Novese, Caratese, Legnano e Novara (Settore Giovanile e Prima Squadra), subentrato a stagione in corso ad Antonio Filippini.
Gli elementi di spicco dell’organico lombardo sono i difensori Simone Pecorini (95 presenze e 2 reti in serie B con Sassuolo, Empoli, Cittadella, Ascoli, Virtus Entella e Avellino, 64 presenze e 4 reti in serie C con Cuneo, Monopoli e Pro Sesto), Christian Maldini – figlio di Paolo – (52 presenze e 1 rete in serie C con Fondi, Pro Piacenza, Fano e Pro Sesto), i centrocampisti Tommaso Gattoni (50 presenze e 2 reti in serie C con Aversa e Pro Sesto, 230 presenze e 21 reti in serie D con Sandonà, Marano, Delta Rovigo, Caronnese e Pro Sesto) e Luciano Gualdi (192 presenze e 23 reti in serie C con Renate, Ascoli, Fano e Pro Sesto) e gli attaccanti Riccardo Capogna (152 presenze e 26 reti in serie C con Mezzocorona, Carpenedolo, Fondi, Renate, Pro Patria, Chieti, Lecco e Pro Sesto), Luca Scapuzzi (37 presenze in serie B con Portogruarosummaga, Varese, Robur Siena e Como, 85 presenze e 2 reti in serie C con Portogruarosummaga, Como e Pro Sesto) e Daniele Grandi (51 presenze e 7 reti in serie C con Como, Milazzo, Bellaria Igea Marina, Monza e Pro Sesto, 12 presenze e 14 reti nella serie B australiana con i Blue Eagles Adelaide).
I colori sociali della Pro Sesto sono il bianco e il celeste e la squadra gioca le gare interne allo stadio “Ernesto Breda” di Sesto San Giovanni, la cui capienza è di 4mila posti.

Gli ex della partita.
Nessun ex tra campo e panchina nelle due formazioni.

I precedenti.
Sono complessivamente 12 i precedenti tra le due formazioni. L’ultimo doppio incrocio tra i professionisti risale alla stagione 2002 – 2003, quando Trento e Pro Sesto si affrontarono nel campionato di serie C2 con vittoria lombarda per 1 a 0 sia all’andata che al ritorno.
L’ultimo confronto in assoluto, in serie D, risale all’annata 2012 – 2013 con successo della Pro Sesto al “Briamasco” per 3 a 2 (reti gialloblù di Casagrande e Mazzetto) e pareggio per 0 a 0 nel return match al “Breda”.

La terna arbitrale.
A dirigere Pro Sesto – Trento sarà Samuele Andreano, appartenente alla sezione di Prato, alla sua seconda stagione in serie C: sino a questo momento ha diretto complessivamente 14 gare di campionato, 11 tra campionato e Coppa Italia “Primavera”.
Gli assistenti saranno Federico Linari e Giacomo Bianchi, appartenenti rispettivamente alle sezioni di Firenze e Pistoia, con Carlo Virgilio della sezione di Agrigento nelle vesti di Quarto Ufficiale.

Il programma della 16esima giornata.
Sabato 27 novembre 2021.
Feralpisalò – Pergolettese (ore 17.30)
Domenica 28 novembre 2021.
Fiorenzuola – Legnago Salus (ore 17.30)
Juventus U23 – Virtus Veona (ore 17.30)
Lecco – Südtirol (ore 17.30)
Mantova – Renate (ore 17.30)
Padova – Pro Vercelli (ore 17.30)
Pro Sesto – Trento (ore 17.30)
Seregno – Giana Erminio (ore 17.30)
Triestina – Pro Patria (ore 17.30)
Lunedì 29 novembre 2021.
Albinoleffe – Piacenza (ore 14.30)

La classifica dopo 15 giornate.
Südtirol 37 punti; Renate 32; Padova* 30; Feralpisalò 29; Triestina 23; Albinoleffe 22; Juventus U23* 21; Pro Vercelli 20; Trento 19; Virtus Verona, Piaenza e Lecco 17; Seregno, Fiorenzuola e Pergolettese (-2) 16; Pro Patria 15; Mantova e Legnago Salus 14; Giana Erminio e Pro Sesto 12.
*: una partita in meno.

Tv e Internet.
La sfida tra Pro Sesto e Trento sarà trasmessa in diretta in modalità streaming video all’indirizzo www.elevensports.it (servizio a pagamento) a partire dalle ore 17.30.
Sul sito www.actrento.com sarà proposta la diretta testuale dell’incontro in modalità livescore e gli aggiornamenti saranno sempre attivi anche sui Social Network gialloblù.

I convocati.
Portieri: Cazzaro (1999); Chiesa (2000); Marchegiani (1996).
Difensori: Carini (1990); Oddi (2002); Raggio (2001); Simonti (2000); Trainotti (1993).
Centrocampisti: Caporali (1994); Izzillo (1994); Nunes (1994); Osuji (1990); Ruffo Luci (2001); Scorza (2000).
Attaccanti: Barbuti (1992); Belcastro (1991); Chinellato (1991); Ferrara (1993); Pasquato (1989); Pattarello (1999); Vianni (2001).

Cookie Consent with Real Cookie Banner