UN BUON TRENTO FERMA IL PADOVA: ALLO STADIO EUGANEO TERMINA CON UN PREZIOSO PAREGGIO PER 1-1

PADOVA Nella venticinquesima giornata di Serie C Now il Trento, grazie ad una prestazione di cuore, grinta e sacrificio, ferma il Padova, seconda forza del campionato. Pronti, partenza, via e il Trento va sotto con la rete dagli undici metri di Varas. Nel secondo tempo i gialloblù ottengono poi il meritato pareggio con l’autorete del Padova. Cronaca. Mister Joan Moll Moll conferma il 3-4-2-1 con Russo a protezione dei pali e il terzetto difensivo formato da Trainotti, Ferri, Cappelletti. In mezzo al campo agiscono Frosinini, Rada, Di Cosmo e Giannotti, mentre, alle spalle delle due punte Anastasia e Spalluto agisce da trequartista Puletto. Dopo appena quattro minuti il Padova passa in vantaggio grazie al rigore concesso per un fallo su Varas. Dagli undici metri, il numero sette biancoscudato, non sbaglia e batte Russo. Il Trento non ci sta e spinge con continuità. Al 22’ arriva quindi il primo sussulto ospite con il corner ben calciato da Puletto sul quale, dopo l’iniziale sponda aerea di Spalluto, Ferri non interviene per pochissimi centimetri. Alla mezz’ora sono ancora i gialloblù ad attaccare con la deviazione di testa di Spalluto che si spegne alta sopra la traversa. Qualche istante più tardi gli uomini di Moll Moll costruiscono altre due occasioni nitide. La prima non si tramuta in gol solamente per un miracoloso intervento di Villa che, sulla linea di porta, salva la conclusione di Anastasia, la seconda per una grande parata di Donnarumma sul colpo di testa ravvicinato di Rada. Il Trento controlla il gioco e al 39’ porta Spalluto, solo davanti al portiere, a calciare verso lo specchio avversario. Nella circostanza è ancora determinante Donnarumma a salvare il risultato. Il primo pericolo del secondo tempo è di marca locale con la conclusione di Zamparo, ben parata da Russo. Il Trento mette alle strette i veneti ma al 73’ sono gli uomini di Torrente a colpire il palo. L’occasione non spegne le velleità degli ospiti che al 74’ trovano il meritatissimo pareggio grazie all’autorete provocata dal doppio tocco ravvicinato di Delli Carri e Belli che traggono in inganno Donnarumma. Il Trento sale così a quota ventotto punti, al quindicesimo posto in graduatoria. Il prossimo appuntamento per gli aquilotti sarà martedì 13 febbraio alle ore 18:30 contro il Lumezzane allo ‘Stadio Tullio Saleri’ di Lumezzane.

 

TABELLINO.

CALCIO PADOVA – A.C. TRENTO 1-1 (1-0)

Reti: 4’pt Varas, 29’st aut. Belli.

PADOVA (3-5-2): Donnarumma; Belli (38’st Dezi), Delli Carri, Faedo; Valente (10’st Capelli), Fusi, Radrezza (21’st Crisetig), Varas, Villa; Zamparo (10’st Palombi), Liguori (21’st Tordini).

A disposizione: Rossi, Zanellati, Perrotta, Crescenzi, Kirwan, Favale. Allenatore Vincenzo Torrente

TRENTO (3-4-1-2): Russo; Trainotti, Ferri (47’st Barison), Cappelletti; Frosinini (37’st Vaglica), Rada (19’st Pasquato), Di Cosmo, Giannotti; Puletto; Anastasia, Spalluto (19’st Satriano). A disposizione: Pozzer, Obaretin, Terrani, Brevi, Caccavo, Sangalli, Del Piero, Vitturini. Allenatore: Joan Moll Moll

ARBITRO: Francesco Tagliaferri di Faenza.

ASSISTENTI: Simone Pistarelli di Fermo e Carlo Esposito di Napoli

QUARTO UFFICIALE: Carlo Esposito di Napoli

NOTE: pomeriggio freddo e piovoso, temperatura attorno ai 4°. Campo in buone condizioni. Ammoniti: 6’st Zamparo, 13’st Liguori. Recupero: 2’+5’. Totale spettatori: 3517

 

INTERVISTE.

GIORGIO ZAMUNER

“Questo pomeriggio la squadra ha fatto un’ottima partita. Avevamo di fronte a noi un gruppo di qualità com’è il Padova che è la seconda forza del campionato. Sono convinto che il pareggio sia il risultato più corretto. Abbiamo meritato questo punto prezioso”.

 

 

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner