IL TRENTO PASSA A SEREGNO: IL TORO CARLETTI E FABBRI DECIDONO LA SFIDA CONTRO IL SANGIULIANO CITY E REGALANO AI GIALLOBLU LA TERZA VITTORIA CONSECUTIVA. IL CENTRAVANTI CAPITALIZZA LO SPLENDIDO ASSIST DI BALLARINI, POI CI PENSA L’ESTERNO MANCINO A CHIUDERE IL MATCH CON UN GRAN TIRO DA FUORI AREA

Al “Ferruccio” di Seregno, nella sfida valevole per la 22esima giornata – la terza del girone di ritorno – il Trento coglie la terza vittoria consecutiva: le reti di Carletti, al primo centro in maglia gialloblu e Fabbri piegano il Sangiuliano City al termine di un match combattutissimo, che gli aquilotti hanno vinto con pieno merito grazie ad una ripresa di assoluto spessore.
Il Trento sale a quota 23 in classifica, si porta a due sole lunghezze dalla salvezza diretta e sabato attende il Mantova al “Briamasco” (calcio d’inizio alle ore 17.30) nella prima sfida casalinga del 2023.

Live match.
Mister Tedino si affida al “4-3-1-2” con Marchegiani tra i pali e quartetto difensivo formato da Vitturini e Fabbri sulle corsie esterne con Barison e Fabbri in posizione centrale. A metà campo Suciu agisce da playmaker con Ballarini e Damian interni e Pasquato in posizione di trequartista alle spalle del tandem offensivo composto da Sipos e Carletti.
Parte deciso il Sangiuliano City che si fa vedere con un paio d’iniziative dell’ispirato Anastasia, ben rintuzzate dalla retroguardia gialloblu. Fusi cerca i pali con un tiro da fuori area ma non inquadra la porta (7’), poi Fabbri è perfetto nella diagonale su Cogliati (8’). Fusi, ancora lui, spara alto al 9’ da buona posizione su assist di Floriano, poi esce il Trento, che al 15’ sfiora il vantaggio.
Fabbri appoggia di testa per Damian, che tocca per Carletti, il cui destro di prima intenzione si stampa sulla traversa a Grandi battuto.
A cavallo tra il 36’ e il 37’ Salzano si fa vedere due volte, prima con un tiro alto e poi con un interessante traversone che non trova compagni in area.
Barison stoppa Anastasia (39’), mentre l’ultimo sussulto del match porta la firma di Morosini, il cui colpo di testa si perde alto oltre la traversa.
Nella ripresa è praticamente solo Trento: al 50’ Ballarini viene “abbracciato” in area, ma l’arbitro lascia proseguire, mentre al 53’ Pasquato imbuca per il numero 25, il cui traversone è troppo alto per tutti i compagni.
Ferri è provvidenziale su Fusi (57’), ma al 59’ si sblocca il risultato con i gialloblu che passano a condurre: break di Ballarini che intercetta un passaggio, sfonda in area e poi crossa rasoterra sul secondo palo con Carletti che è al posto giusto nel momento giusto e insacca, realizzando la sua prima rete con la maglia del Trento.
Entrano Attys e Di Cosmo, entrambi all’esordio in gialloblu, al posto rispettivamente di Sipos e Damian.
Carletti ci prova da fuori area, trovando la parata a terra di Grandi (63’), ma al 70’ l’estremo difensore di casa non può nulla sulla rasoiata mancina da fuori area di Fabbri che, dopo un’insistita azione del Trento, calcia splendidamente, insaccando la palla all’angolino basso.
Il Sangiuliano accusa il colpo e si vede solamente al 78’: destro a giro di Firenze, ottima risposta in tuffo di Marchegiani e poi Fabbri è bravissimo a stoppare il tentativo di tap in di Fusi.
Mister Tedino inserisce Garcia Tena e Sangalli, quest’ultimo alla “prima” in maglia gialloblu, al posto dell’esausto Barison (ottima la sua prova) e capitan Pasquato.
Dopo un sinistro alto di Suciu, entra anche Galazzini per Carletti per alzare il muro nel finale e non accade più nulla.
Il Trento centra la terza vittoria di fila, sale a quota 23 in classifica e sabato (ore 17.30) ospiterà al “Briamasco” il Mantova.

Il tabellino.

SANGIULIANO CITY – TRENTO 0-2 (0-0)
SANGIULIANO CITY (4-3-3): Grandi; Zanon, Alcibiade, Serbouti, Salzano; Morosini (19’st Qeros); Metlika, Fusi; Anastasia, Cogliani (26’st Fall), Floriano (29’pt Firenze).
A disposizione: D’Alterio, Guerrini, Bruzzone, Pedone, Saggionetto, Casali, Zugaro, Baggi, Pascali.
Allenatore: Andrea Ciceri.
TRENTO (4-3-1-2): Marchegiani; Vitturini, Barison (34’st Garcia Tena), Ferri, Fabbri; Ballarini, Suciu, Damian (16’st Di Cosmo); Pasquato (34’st Sangalli); Sipos (16’st Attys), Carletti (43’st Galazzini).
A disposizione: Desplanches, Trainotti, Ruffo Luci, Mihai, Simonti, Semprini, Ianesi.
Allenatore: Bruno Tedino.
ARBITRO: Renzi di Pesaro (Assistenti: Andreano di Foggia e Vitale di Salerno. IV Ufficiale: Orazietti di Nichelino).
RETI: 14’st Carletti (T), 25’st Fabbri (T).
NOTE: spettatori 200 circa. Campo pesante. Pomeriggio freddo e umido. Ammoniti Floriano (S), Anastasia (S), Fusi (S), Vitturini (T) per gioco falloso. Calci d’angolo 11 a 2 per il Sangiuliano City. Recupero 1’ + 5’.

Cookie Consent with Real Cookie Banner