SABATO POMERIGGIO (ORE 17) TERZA USCITA UFFICIALE DEL PRECAMPIONATO GIALLOBLU: AL “BRIAMASCO” IL TRENTO OSPITA LA LUPARENSE. INGRESSO GRATUITO E POSSIBILITÀ DI SOTTOSCRIVERE L’ABBONAMENTO ALL’INTERNO DELLO STADIO

Terza uscita ufficiale del precampionato per il Trento che sabato pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 17) al “Briamasco” affronterà la Luparense, ambiziosa formazione veneta di serie D.

Per i gialloblu di mister Lorenzo D’Anna, che venerdì hanno chiuso il ritiro di Masen di Giovo dopo 18 giorni dl lavoro in Val di Cembra, si tratterà del primo test match sul campo amico di via Sanseverino, teatro delle gare casalinghe degli aquilotti nella stagione 2022 – 2023.

“Il ritiro è stato lungo e impegnativo – queste le parole del tecnico aquilotto – e i ragazzi sono stati straordinari per impegno, abnegazione e professionalità. Sono contentissimo di come si sono applicati durante i 18 giorni di lavoro a Masen di Giovo, durante i quali è nato un gruppo veramente forte e coeso. Nonostante le fatiche di tutti i giorni ho visto la squadra lavorare con il sorriso e, nei momenti di libertà, fraternizzare in maniera spontanea. I nuovi si sono integrati alla perfezione, ma non avevo dubbi a riguardo, perché sono entrati a far parte di un gruppo splendido, formato da persone con grandi valori. L’aspetto tecnico – tattico è importante ma, per raggiungere i risultati, lo spirito di gruppo e la coesione vengono prima di tutto”.

Contro la Luparense, guidata in panchina dal tecnico Mauro Zironelli, mister D’Anna testerà lo stato di forma della squadra al termine del ritiroe prima del rompete le righe per il week end con la squadra che ricomincerà a lavorare la prossima settimana a Melta di Gardolo in vista dell’esordio ufficiale (posticipato) in campionato o in Coppa Italia.

“Quella di sabato – prosegue mister D’Anna – sarà la partita che chiuderà il periodo di ritiro e, per la prima volta, giocheremo al “Briamasco”, sul nostro campo. Si tratta di una gara ufficiale e, come tale, andrà interpretata da tutti, dunque con il massimo impegno. Affronteremo una formazione che punta a recitare un ruolo da protagonista in serie D e io mi aspetto di vedere in campo una squadra determinata, che giochi a calcio come piace a noi e vada a caccia del risultato mettendo in pratica quanto provato in allenamento”.

Dopo le uscite contro Fiorentina e Cittadella, quello contro la Luparense sarà un altro test utilissimo in vista della prossima stagione. Con una certezza: nelle sfide di Moena e Lavarone si è visto un ottimo Trento, coraggioso, determinato e propositivo. I piedi restano ben ancorati a terra, ma se il buongiorno si vede dal mattino…

“Sono rimasto ampiamente soddisfatto – conclude l’allenatore gialloblu – di come i ragazzi hanno affrontato le amichevoli contro le formazioni di categoria superiore. Sia contro la Fiorentina che contro il Cittadella la squadra è scesa in campo concentrata, determinata e ha cercato di mettere in pratica, riuscendovi spesso, quanto provato in allenamento. Abbiamo dimostrato di possedere qualità, di avere coraggio e la giusta mentalità: siamo solamente all’inizio del nostro percorso, ma le prime risposte sono state più che positive. Per quanto riguarda l’allenamento congiunto con l’Hellas Verona di qualche giorno or sono dobbiamo tenere conto che eravamo al 17esimo giorno di ritiro, avevamo lavorato pesantemente anche al mattino e, dunque, non potevamo essere brillanti, complici anche il gran caldo e le dimensioni ridotte del campo. È stato un test dal quale abbiamo ottenuto utilissime indicazioni per proseguire e migliorare il lavoro in vista dell’avvio della stagione ufficiale”.

Cookie Consent with Real Cookie Banner