SECONDA USCITA UFFICIALE PER LA PRIMA SQUADRA: SABATO POMERIGGIO A LAVARONE (CALCIO D’INIZIO ALLE ORE 17) IL TRENTO AFFRONTA IN AMICHEVOLE IL CITTADELLA. PROLUNGATO IL RITIRO DI MASEN DI GIOVO: LA SQUADRA LAVORERÀ IN VAL DI CEMBRA ANCHE DAL 2 AL 5 AGOSTO

Secondo test match ufficiale per i gialloblu, che sabato pomeriggio (calcio d’inizio alle ore 17) dal ritiro di Masen di Giovo saliranno a Lavarone per affrontare il Cittadella in quello che è diventato ormai un appuntamento fisso del precampionato aquilotto.

La sfida contro i veneti, compagine che nella prossima stagione sarà al via del torneo di serie B per la sesta stagione di fila (la tredicesima nelle ultime quattordici), non chiuderà però ufficialmente il ritiro perché staff tecnico e Club hanno optato per prolungare di quattro giorni la permanenza in Val di Cembra. Dopo la sfida di sabato il tecnico Lorenzo D’Anna concederà due giorni di riposo con ripresa degli allenamenti fissata al pomeriggio di martedì  2 agosto, ancora a Masen di Giovo, dove la squadra si tratterrà sino a venerdì 5 agosto.

“Chiuderemo le prime due settimane di ritiro – queste le parole del tecnico Lorenzo D’Anna – con un altro test match di livello, contro un’avversaria di spessore che nelle ultime stagioni ha sempre stazionato nelle zone importanti del campionato di serie B. A Masen di Giovo abbiamo lavorato molto bene in queste due settimane, mettendo le basi per il prosieguo della stagione. Sono estremamente contento dell’impegno e della disponibilità mostrata dai ragazzi: sta nascendo un bel gruppo, dentro e fuosi campo – come già ho avuto modo di dire – lo spirito è quello giusto per cercare di proporre un calcio propositivo, coraggioso e aggressivo. Cosa mi aspetto dalla sfida contro il Cittadella? Di vedere sul terreno di gioco quanto abbiamo provato in allenamento, di migliorare quanto fatto con la Fiorentina, con la stessa dedizione e il medesimo spirito mostrati a Moena”.

Per il match contro il Cittadella il tecnico gialloblu non potrà disporre di Bocalon, Fabbri e Dalla Francesca, tutti a riposo precauzionale.

Cookie Consent with Real Cookie Banner