A CARTIGLIANO SCONFITTA INDOLORE PER IL TRENTO: LA FORMAZIONE VICENTINA S’IMPONE PER 1 A 0. TRA I GIALLOBLU DA SEGNARE L’OTTIMA PROVA DEL DIFENSORE CLASSE 2003 AMADORI, ALL’ESORDIO DAL PRIMO MINUTO

Sconfitta indolore per il Trento sul campo del Cartigliano: i vicentini segnano a metà ripresa e s’impongono di misura. Per i gialloblù, che domenica scorsa hanno festeggiato la promozione in serie C con tre turni d’anticipo (prima squadra in assoluto a raggiungere tale traguardo), adesso la testa è già all’impegno di domenica prossima contro il Cjarlins Muzane, che chiuderà il percorso casalingo della trionfale stagione del Club presieduto da Mauro Giacca.

Live match.

Mister Parlato deve fare a meno degli infortunati Bran e Comper e degli squalificati Trainotti e Pilastro e si affida al classico “4-3-1-2” con Cazzaro in porta e linea difensiva formata da Galazzini e Dionisi sulle corsie esterne con Ronchi e Amadori centrali, quest’ultimo all’esordio dal primo minuto. In mezzo al campo Nunes è il playmaker in mezzo al campo con Osuji e Santuari interni, mentre Belcastro agisce alle spalle del tandem offensivo composto da Ferri Marini e Leite Borges.
La prima frazione di gioco è all’insegna dell’equilibrio con le due squadre che non creano particolari occasioni da gol, fatta eccezione per un tentativo di Barzon per i padroni di casa e di Santuari per la compagine gialloblù: ad un paio di minuti dal riposo il “canterano” lascia partire una conclusione a mezz’altezza, ben disinnescata da Bogdanic.
Nella ripresa il Trento ci prova prima con un traversone di Galazzini, che attraversa tutta l’area senza che nessuno riesca a ribadire in rete, poi con Belcastro, che al 55’ tenta il tiro che però è troppo centrale per impensierire l’estremo difensore avversario. Il match si accende intorno al quarto d’ora, quando ai padroni di casa viene annullato un gol firmato da Di Gennaro, colto in posizione di fuorigioco dal guardalinee. Due minuti più tardi il Cartigliano riesce a trovare la rete del vantaggio con Pelizzer che si fa trovare pronto a raccogliere la respinta del palo dopo un diagonale rasoterra di Di Gennaro e a ribadire in rete con Cazzaro che non può nulla. L’azione del gol è però viziata da un evidente fallo di Di Gennaro ai danni di Ronchi, non ravvisato dall’incerto direttore di gara. Gli aquilotti cercano di reagire soprattutto con Ferri Marini che cerca la via del gol prima da fuori area e poi con un colpo di testa ma entrambe le conclusioni finiscono fuori bersaglio. Termina con una sconfitta la trasferta in terra vicentina con i gialloblù che domenica prossima ospiteranno il Cjarlins Muzane nell’ultimo impegno casalingo della stagione.

Il tabellino.

CARTIGLIANO – TRENTO 1-0
CARTIGLIANO (5-3-2): Bogdanic; Affolati, Boudraa, Marchesan (11’st Pregnolato), Buson, Gobbetti; Romagna (34‘st Burato), Pelizzer, Appiah; Di Gennaro, Barzon.
A disposizione: Fantoni, Bagnara, Dalla Rizza, Michelon, Stevanin, Parolin, Merlo.
Allenatore: Alessandro Ferronato.
TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Galazzini, Ronchi (36’st Trevisan), Amadori, Dionisi (23’st Salviato); Osuji (23’st Tinazzi), Nunes, Santuari (8’st Pinto); Belcastro; Ferri Marini, Leite Borges (8’st Rivi).
A disposizione: Ronco, Caporali, Aliu, Bonomi.
Allenatore: Carmine Parlato.
ARBITRO: Muccignato di Pordenone (Spizuoco di Cagliari e Mallimaci di Reggio Calabria).
RETE: 17’st Pelizzer (C).
NOTE: partita disputata a porte chiuse. Giornta soleggiata. Campo in buone condizioni. Ammonito Dionisi (T) per gioco falloso. Calci d’angolo 5 a 4 per il Cartigliano. Recupero 2’ + 4’.

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti e di profilazione, per personalizzare la tua esperienza utente. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi