GIOVEDÌ (ORE 15) AL “BRIAMASCO” ARRIVA IL MESTRE E IL TRENTO CAPOLISTA VUOLE CONTINUARE A CORRERE. I GIALLOBLÙ SONO REDUCI DAL SUCCESSO OTTENUTO DOMENICA SUL CAMPO DELL’UNION FELTRE E IN STRISCIA POSITIVA DA BEN 17 TURNI

A venticinque giorni dal match contro il Belluno, giovedì pomeriggio (ore 15) il Trento torna al “Briamasco” per ospitare il Mestre nell’ottava giornata del girone di ritorno del raggruppamento C di serie D.
La squadra di mister Parlato intende proseguire il cammino, che l’ha portata a raccogliere ben diciassette risultati utili consecutivi, con una strepitosa striscia iniziata subito dopo la sconfitta nella sfida d’andata contro la formazione mestrina.
Gli aquilotti guidano la classifica forti dei 53 punti raccolti in 24 giornate frutto di 15 vittorie, 8 pareggi e – per l’appunto – una sola sconfitta, mentre il Mestre si trova attualmente in sesta posizione a 39 punti in coabitazione con Belluno ed Arzignano Valchiampo avendo raccolto 12 vittorie, 3 pareggi e 11 sconfitte sino ad ora.
I veneti hanno un ottimo ruolino esterno, con 23 punti conquistati in 13 partite lontane dal “Baracca” (7 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte), mentre i gialloblù sono la miglior squadra per rendimento casalingo con 25 punti in 11 giornate (7 vittorie e 4 pareggi).
La sfida verrà trasmessa come di consueto sulla pagina Facebook (https://www.facebook.com/calcio.trento1921) e sul canale YouTube Ufficiali del Club, con collegamento a partire dalle ore 14.50.
Dirigerà l’incontro Giorgio Bozzetto della sezione di Bergamo, coadiuvato dagli assistenti arbitrali Marat Ivanavich Fiore ed Ionut Eusebiu Nechita appartenenti rispettivamente alle sezioni di Genova e Lecco.

In campo.
Mister Parlato ha convocato 23 giocatori. Ancora indisponibili Nunes, Pilastro e Pattarello, tutti e tre sulla via del recupero.

I nostri avversari.
L’Associazione Calcio Mestre Ssd nasce nel 1927 con il nome di Unione Sportiva Mestrina ed è stata soggetta a numerose rifondazioni di cui l’ultima nel 2018, anno in cui ha assunto la denominazione odierna. La società veneta ha ottenuto la promozione in Serie D nella stagione 2018 – 2019 ma nel corso della sua storia vanta una partecipazione al Campionato di Serie B nel 1946 – 1947 e ben 27 in Serie C.
L’organico veneto, guidato per la terza stagione consecutiva da Gianpietro Zecchin, presenta alcuni elementi di spicco come i centrocampisti Guido Corteggiano (una stagione nel massimo campionato ucraino con il Karapaty e già in D con le maglie di maglie di Valle d’Aosta, Borgosesia, Voghera, RapalloBogliasco, Cuneo, Bra, Lecco, Triestina e Mestre), Matteo Chin (114 presenze in Serie D con le maglie di Clodiense, Calvi Noale, Adriese e Mestre), Stefano Casarotto (82 presenze in Serie C con Mestre e Virtus Verona e in D con Union Pro e Mestre) e l’attaccante Gianni Fabiano (per anni tra i professionisti con Pro Vercelli e Venezia in Serie B, Carpenedolo, Bassano e Carpi in C2 e Como, Pro Vercelli e Venezia in C per un totale di 270 presenze), ai quali si è aggiunto nel corso della stagione il difensore Gianmarco Fabbri (un’esperienza in C con l’Alma Juventus Fano e già in D con le maglie di Delta Rovigo, Santarcangelo, Cattolica e Sangiustese).
I colori sociali della compagine veneta sono l’arancione e il nero.

Gli ex della partita.
L’unico ex della partita è l’attaccante gialloblù Luca Rivi, al Mestre per una stagione e mezza (da gennaio 2018 a giugno 2020) e, nella passata annata in serie D, autore di 10 reti in 24 presenze.

I precedenti.
Le due formazioni si sono rese protagoniste di una grande rivalità a cavallo degli anni Ottanta nel campionato di Serie C2. Tuttavia, ad eccezione della gara d’andata, le prime sfide ufficiali risalgono alla stagione 1942-43 con il Trento che vinse entrambe le sfide (5 a 2 all’andata e 2 a 1 al ritorno). Gli ultimi due precedenti sono invece della stagione 2002-03, con un pareggio a reti inviolate nell’andata al “Baracca” e vittoria mestrina per 1 a 0 nel ritorno al “Briamasco”.

Così all’andata.
La sfida d’andata, disputata lo scorso 22 novembre allo stadio “Baracca” di Mestre, terminò con l’unica sconfitta stagionale patita fin qui dagli aquilotti. Tre a due il risultato finale in favore dei veneti con reti di Fabiano (2) e Fasolo e doppietta di Ferri Marini per i gialloblù.

MESTRE – TRENTO 3-2
MESTRE (3-4-1-2): Secco; Brentan, Frison, Fido; Granati, Casarotto, De Leo, Corteggiano; Fabiano; Battistini (16’pt Telesi – 35’st Brevi), Fasolo.
A disposizione: Pirana, Varotto, Carraretto, D’Alessandro, Santo, Chin.
Allenatore: Gianpietro Zecchin.
TRENTO (4-3-1-2): Ronco; Bran, Salviato (25’st Trainotti), Dionisi, Tinazzi (20’st Contessa); Pilastro (1’st Santuari), Gatto, Osuji (1’st Ferri Marini); Caporali; Belcastro, Aliù.
A disposizione: Cazzaro, Affolati, Pettarin, Comper, Amadori.
Allenatore: Carmine Parlato.
ARBITRO: Diop di Treviglio (Consonni di Treviglio e Bernassi di Milano).
RETI: 21’pt Fasolo (M), 45’pt Fabiano (M), 15’st e 35’st rigore Ferri Marini (T), 44’st Fabiano (M).
NOTE: partita disputata a porte chiuse. Campo in buone condizioni. Espulsi il tecnico del Mestre Gianpietro Zecchin per proteste e Santuari (T), a fine gara, per proteste. Ammoniti Frison (M), Casarotto (M), Brevi (M), Bran (T), Caporali (T) e Gatto (T). Espulsi Zecchin (M), Santuari (T). Calci d’angolo 7 a 0 per il Trento. Recupero 2′ + 3′.

Partite e arbitri della 27esima giornata (ore 15).
Ac Trento – Mestre (Bozzetto di Bergamo)
Ambrosiana – Manzanese (Iacopetti di Pistoia)
Arzignano Valchiampo – Union Clodiense (rinviata)
Belluno – Montebelluna (Garofalo di Torre del Greco)
Campodarsego – Cartigliano (rinviata)
Chions – Virtus Bolzano (Maccarini di Arezzo)
Cjarlins Muzane – Adriese (Gai di Carbonia)
Delta Porto Tolle – Caldiero Terme (Petrov di Roma 1)
Este – Luparense (Leone di Barletta)
Union Feltre – Union San Giorgio Sedico (Robilotta di Sala Consilina)

La classifica del girone C.
Ac Trento** 53; Manzanese** 48; Union Clodiense**** 41; Luparense 40; Arzignano Valchiampo*, Belluno**, Mestre 39; Cartigliano 37; Caldiero Terme* 35; Adriese, Cjarlins Muzane* 34; Union San Giorgio Sedico 33; Este** 31; Delta Porto Tolle*****, Montebelluna 28; Virtus Bolzano 26; Ambrosiana** 25; Campodarsego* 24; Union Feltre 23; Chions* 17.

*****: 5 partite in meno
****: 4 partite in meno
**: 2 partite in meno
*: 1 partita in meno

I convocati.
Portieri: 
Cazzaro (1999; Ronco (2002).
Difensori: Amadori (2003); Bran (2000); Contessa (2002); Dionisi (1985); Galazzini (2000); Ronchi (1996); Salviato (1987); Tinazzi (2002); Trainotti (1993).
Centrocampisti: Bonomi (2003); Caporali (1994); Gatto (1992); Osuji (1990); Pinto (2001); Santuari (2001); Trevisan (2000).
Attaccanti: Aliu (1989); Belcastro (1991); Comper (2003); Ferri Marini (1990), Rivi (1994).

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti e di profilazione, per personalizzare la tua esperienza utente. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi