LA COPPA ITALIA NON SI GIOCA: LA MANIFESTAZIONE È RINVIATA ALLA STAGIONE 2021/2022. CONFERMATO L’INIZIO DEL CAMPIONATO IL 27 SETTEMBRE. IL DG BRUNIALTI: “SIAMO DISPIACIUTI PERCHÈ LA COPPA ITALIA È UNA VETRINA IMPORTANTE, MA LA DECISIONE DELLA LND È SAGGIA E LUNGIMIRANTE”

La Coppa Italia di serie D, almeno per questa stagione, non si disputerà. Lo ha stabilito il Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti, al fine di garantire il regolare start del campionato, previsto per domenica 27 settembre. Tale data non dovrebbe subire variazioni, mentre le gare valevoli per il turno preliminare di Coppa Italia sarebbero state certamente posticipate, rendendo il calendario eccessivamente intasato, soprattutto per le formazioni che avrebbero dovuto disputare le partite in trasferta.
“Siamo ovviamente dispiaciuti – questo il commento del Direttore Generale Fabrizio Brunialti – perché, da sempre, la Coppa Italia è una vetrina importante per le società, ma considero la decisione assunta dal Dipartimento Interregionale della Lega Nazionale Dilettanti come saggia e lungimirante. Rinviare di una settimana le gare di Coppa Italia e, conseguemente, far slittare l’inizio del campionato al 4 ottobre avrebbe causato non pochi problemi nella stesura dei calendari: sarebbe aumentato il numero dei turni infrasettimanali e la “convivenza” tra torneo e Coppa Italia, soprattutto per le formazioni che avessero proseguito il cammino nella manifestazione, sarebbe diventato quasi impossibile. La situazione che stiamo vivendo è – purtroppo – assoltamente straordinaria e, dunque, dobbiamo avere grande spirito di adattamento. Mi auguro altresi che, visto il rinvio alla prossima stagione della Coppa Italia, le risorse che avrebbero dovuto essere impiegate per la manifestazione vengano destinate alle società, alle prese in questo momento con protocolli sanitari impegnativi, sia dal punto di vista economico che organizzativo”.

Di seguito il Comunicato Ufficiale della Lega Nazionale Dilettanti:

“La Coppa Italia Serie D è ufficialmente rinviata alla stagione 2021/2022. La decisione è scaturita dalla necessità di attendere gli esiti dei procedimenti presso la giustizia sportiva che definiranno nei prossimi giorni la composizione degli organici professionistici e di conseguenza della Serie D.
Il Dipartimento Interregionale della LND ha così disposto il rinvio della competizione per garantire l’ottimale svolgimento del campionato, il cui inizio è confermato per domenica 27 settembre, anche in ragione delle nuove norme sanitarie previste per l’organizzazione delle gare”.

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti e di profilazione, per personalizzare la tua esperienza utente. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi