È UN TRENTO DEBORDANTE: IL BOZNER È TRAVOLTO PER 6 A 0. APRE SOTTOVIA, AUTORE DI UNA DOPPIETTA, CHIUDE BAIDO. NEL MEZZO ANCHE UN’AUTORETE E I GOL DI CAPORALI E PIETRIBIASI

Con una prestazione maiuscola il Trento supera per 6 a 0 il Bozner nella quinta giornata del campionato d’Eccellenza e prosegue così la propria corsa in vetta a punteggio pieno. Al “Briamasco” la formazione di Flavio Toccoli domina l’incontro dal primo all’ultimo minuto, manda in rete tutti i propri attaccanti e festeggia la prima marcatura stagionale di Caporali. E, per la quinta volta in campionato, la settima in assoluto considerando la Coppa Italia (su otto gare ufficiali sin qui disputate), il Trento esce dal terreno di gioco senza aver incassato reti. Con i tre punti conquistati Pettarin e compagni salgono a quota quindici in classifica, mantenendo due punti di margine sul San Giorgio, secondo della fila. Nel prossimo week end sfida esterna all’Anaune Val di Non.

Live match.

Mister Toccoli deve fare a meno degli infortunati Marcolini, Ferraglia e Comper e si affida al “4-3-2-1” con Cazzaro a protezione dei pali e quartetto difensivo formato da Paoli e Pellicanò (al rientro dal primo minuto dopo oltre un mese) sulle corsie esterne con Trainotti (anch’egli all’esordio da titolare) e Carella al centro. In mezzo al campo capitan Pettarin agisce da playmaker con Caporali e Santuari interni, mentre Pietribiasi e Baido agiscono alle spalle di Sottovia.
Il Trento assume immediatamente il controllo delle operazioni: al 6′ Pettarin si libera benissimo di un paio d’avversari al limite dell’area e poi lascia partire un gran sinistro che si spegne alto sopra la traversa. All’11’ si sblocca il risultato e i gialloblù passano a condurre: traversone con il contagiri dalla destra di Paoli per Sottovia che si coordina alla perfezione e incorna in fondo al sacco. Il forcing aquilotto è senza soluzione di continuità e, dopo una rete annullata a Baido per un fuorigioco decisamente dubbio, al 25′ arriva il raddoppio: “magia” dello stesso Baido che, con una giocata acrobatica, pesca in verticale Sottovia che cerca di superare con un tocco morbido il portiere avversario Iardino. L’estremo difensore del Bozner riesce a respingere, ma la sfera carambola sul corpo di Hafner che realizza il più classico degli autogol.
Il possesso palla è interamente del Trento e al 30′ Baido centra il montante con una deviazione da posizione defilata.
Nella ripresa il copione del match non cambia: al 52′ Caporali pesca in area Baido che viene contratto in extremis dall’intervento di Bianco. Il tris è rinviato però di pochissimi minuti: corre il 57′ quando Pettarin, direttamente da calcio piazzato, pesca in area Sottovia, che si coordina alla perfezione e con una splendida conclusione in semirovesciata batte ancora Iardino.
Toccoli inserisce Battisti, Badjan e Trevisan rispettivamente per Santuari, Trainotti e Sottovia e al 66′ arriva anche la quarta rete gialloblù, la prima della stagione per il centrocampista Caporali: altro cross pennellato dalla destra da Paoli e perfetta schiacciata aerea del “tuttocampista” trentino. Entrano anche Panizza e Pederzolli, all’esordio in campionato, per Pellicanò e Paoli e sul 5 a 0 finale non può mancare la “griffe” del capocannoniere Pietribiasi che, al minuto 82, riceve la sfera in area, si libera dell’avversario con un fantastico controllo a seguire e poi batte in diagonale Iardino.
Non è ancora finita, perché all’88’ arriva anche la sesta marcatura: Caporali si procura un calcio di rigore che Baido trasforma con gran sicurezza, spiazzando il portiere avversario.
Finisce 6 a 0 per il Trento, che nel prossimo week end (probabilmente in anticipo: si attende l’ok della Figc per scendere in campo sabato) affronterà l’Anaune Val di Non, avversaria anche nei quarti di finale di Coppa Italia.

Il tabellino.

TRENTO – BOZNER 6-0
TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Paoli (32’st Pederzolli), Trainotti (15’st Badjan), Carella, Pellicanò (25’st Panizza); Caporali, Pettarin, Santuari (13’st Battisti); Baido; Pietribiasi, Sottovia (20’st Trevisan).
A disposizione: Conci, Celfeza, Cologna.
Allenatore: Flavio Toccoli.
BOZNER (4-3-1-2): Iardino; Hafner, Bianco (26’st Niederstätter), Michaeler, Sammah (26’st Torcasio); Pichler (32’st Tibolla), Pareti, D. Clementi (22’st Leitner); S. Clementi; Orsolin, Osti (9’st Gostner).
A disposizione: Piz, Gislimberti, Willeit, De Gasperi.
Allenatore: Fabio Ianeselli.
ARBITRO: Jerec di Bolzano (Fantauzzo di Merano e Saiani di Bolzano).
RETI: 11’pt Sottovia (T), 25’pt autorete Hafner (T), 12’st Sottovia (T), 21’st Caporali (T), 37’st Pietribiasi (T), 43’st rigore Baido (T).
NOTE: spettatori 300 circa. Campo in perfette condizioni. Ammonito D. Clementi (B) per gioco falloso. Calci d’angolo 5 a 1 per il Trento. Recupero 0′ + 3′.

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti e di profilazione, per personalizzare la tua esperienza utente. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi