LA RETE DI PIETRIBIASI STENDE IL LAVIS: GIALLOBLÙ IN VETTA IN SOLITARIA. IL BOMBER AQUILOTTO FIRMA IL SESTO GOL IN CAMPIONATO E DECIDE LA SFIDA DEL “MARIO LONA”

Il Condor Pietribiasi “griffa” il successo del Trento sull’ostico campo di Lavis davanti al pubblico delle grandi occasioni: la zampata del numero dieci gialloblù al 60′ consegna i tre punti alla compagine di Flavio Toccoli, ora capolista in solitaria del torneo. Partita difficile quella andata in scena sul sintetico rotaliano con i padroni di casa ben organizzati in difesa e pronti a pungere in ripartenza. Nella ripresa esordio per il neoacquisto Andrea Trainotti e rientro in campo per Pellicanò dopo un mese di stop per un problema muscolare. Gli aquilotti fanno quattro su quatto, salgono a quota 12 in classifica e attendono il Bozner, prossimo avversario al “Briamasco”.

Live match.

Mister Toccoli si affida all’ormai collaudato “4-3-1-2” con Cazzaro a protezione dei pali e quartetto difensivo formato da Paoli e Badjan sulle corsie esterne, Marcolini e Carella al centro. Pettarin agisce da playmaker con Caporali e Santuari interni, mentre Baido agisce da trequartista alle spalle del tandem formato da Pietribiasi e Sottovia.
Il Trento assume subito il controllo delle operazioni: dopo un minuto Caporali verticalizza per gli attaccanti, ma né Sottovia né Pietribiasi arrivano sulla sfera. Al 3′ Baido cerca la porta direttamente da calcio piazzato: il suo destro a girare si perde alto di poco. I gialloblù continuano a premere e al 18′ Carella centra il palo esterno con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner. Passa un minuto, Pietribiasi scappa in verticale e poi lascia partire un gran destro che Nervo devia con bravura. Il portiere del Lavis è attento, poco dopo, sul rasoterra di Sottovia, mentre al 32′ il centravanti calcia dal limite dell’area, senza però trovare la porta. L’ultimo sussulto del primo tempo è l’ennesima palla gol creata dal Trento con Pietribiasi che, al minuto 35′, centra il montante in mischia dopo un calcio d’angolo battuto da Caporali.
Ripresa che si apre con i padroni di casa più intraprendenti: al 48′ una veloce ripartenza dei rossoblù porta Amico alla conclusione da buona posizione, ma il destro del numero undici rotaliano si spegne sull’esterno della rete. La replica aquilotta è immediata: cross di Badjan dalla sinistra, Nervo sbaglia il tempo dell’uscita ma il colpo di testa di Sottovia si perde a lato. Si cambia fronte ed è ancora la formazione lavisana a rendersi pericolosa con Gorla che pesca in verticale Dallavalle, il cui rasoterra supera Cazzaro, ma si stampa sul palo prima che la difesa riesca a rinviare.
Il Trento torna a premere e al 60′ passa a condurre: ennesimo traversone di Badjan dalla corsia di sinistra, Sottovia stoppa e calcia a rete ma Nervo compie il miracolo e respinge. Sul pallone si avventa il Condor Pietribiasi che da due passi scaraventa in rete.
Mister Toccoli effettua subito due cambi: entrano Trainotti, all’esordio in maglia gialloblù e Battisti per Paoli e Santuari. Poco dopo l’allenatore è costretto ad effettuare la terza sostituzione con il rientrante Pellicanò che prende il posto dell’acciaccato Marcolini. Dopo l’avvicendamento tra Trevisan e Sottovia, al 74′ il Lavis resta in dieci per l’espulsione comminata a Giovannini. Il Trento preme e solamente un super Nervo nega il raddoppio a Pietribiasi: alla mezz’ora della ripresa il numero uno di casa vola a respingere l’incornata del bomber e poi Coppi mura il tentativo di rebound di Trainotti e, sul proseguo dell’azione, Pietribiasi calcia a colpo sicuro, ma l’estremo difensore rossoblù dice ancora “no”.
Finisce 1 a 0 per il Trento che sale a quota 12 in classifica e resta da solo in vetta alla classifica complici il pareggio del San Giorgio sul campo del Maia Alta e la sconfitta del San Paolo a Trento contro la ViPo. Domenica prossima si torna al “Briamasco” contro il Bozner.

Il tabellino.

LAVIS – TRENTO 0-1
LAVIS (4-2-3-1): Nervo; Sebastiani, Gretter (32’st Canali), Coppi, Giovannini; Caldato, Raffaelli; Amico (39’st Sissoko), Loyola, Gorla (32’st Tomaselli); Dallavalle.
A disposizione: Kodra, Dsiri, Savoi, Mosca, Merlo, Donati.
Allenatore: Mauro Bandera.
TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Paoli (16’st Trainotti), Marcolini (21’st Pellicanò), Carella, Badjan; Caporali, Pettarin, Santuari (16’st Battisti); Baido, Pietribiasi (46’st Celfeza); Sottovia (26’st Trevisan).
A disposizione: Conci, Panizza, Pederzolli, Comper.
Allenatore: Flavio Toccoli.
ARBITRO: Vincenzi di Bologna (El Hadi e De Carli di Rovereto).
RETE: 15’st Pietribiasi (T).
NOTE: spettatori 500 circa. Campo in perfette condizioni. Espulso al 29’st Giovannini (L) per doppia ammonizione. Ammoniti Gretter (L), Amico (L), Pettarin (T), Pietribiasi (T). Calci d’angolo 4 a 4. Recupero 2′ + 4′.

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti e di profilazione, per personalizzare la tua esperienza utente. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi