Altre due amichevoli prestigiose per gli aquilotti

Dopo l’amichevole di lusso di sabato scorso contro il Napoli, il Trento di mister Manfioletti nei prossimi giorni torna al “Briamasco” per sostenere altri due test di prestigio in pochi giorni. Gli aquilotti, infatti, terminato il ritiro di Cavalese, sono attesi dalle due gare contro il Bari e la Primavera dell’Inter. Venerdì 29 luglio alle ore 17 i gialloblù sfideranno la formazione pugliese (che in questo periodo sta sostenendo la preparazione estiva sull’altopiano di Piné) e militante in Serie B, mentre domenica 31 luglio alle ore 18, e sempre al “Briamasco”, Ferrarese e compagni se la vedranno contro la formazione Primavera dell’Inter, detentrice della “Primavera TIM Cup” e allenata dall’ex tecnico del Süditrol Stefano Vecchi. La squadra dei giovani nerazzurri, impegnata nel ritiro di Riscone di Brunico, sarà arricchita dalla presenza dei giocatori della prima squadra che sono stati impegnati con le rispettive nazionali in Coppa America o all’Europeo come il nuovo acquisto Banega e gli altri due sudamericani Medel e Murillo e i due croati Perisic e Brozovic (Eder dovrebbe raggiungere il gruppo solamente nel tardo pomeriggio di oggi) che potrebbero essere quindi protagonisti nella partita del “Briamasco”. 
Il tecnico del Trento Stefano Manfioletti commenta così la fine del ritiro e i due impegni ravvicinati che la sua squadra affronterà prossimamente: «Abbiamo lavorato in serenità e armonia in ottime strutture e abbiamo avuto pochi intoppi fisici, quindi non possiamo che essere soddisfatti di quello fatto finora che è solo una bozza del lavoro ci aspetta. In queste due amichevoli – prosegue Manfioletti – ci sarà una rotazione del gruppo per far sì che tutti possano mettere minuti nelle gambe. Cercheremo di lavorare sull’assetto tattico e sulla fase di non possesso anche se mi aspetto qualcosa in più anche sui tempi di gioco. Affronteremo due formazioni di livello – conclude il mister del Trento – però mi piacerebbe vedere qualcosa in più rispetto alla gara con il Napoli dando un tono un po’ diverso alle nostre partite, anche se veniamo da dieci giorni di lavoro pieno».

Questo sito web utilizza cookie, anche di terze parti e di profilazione, per personalizzare la tua esperienza utente. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi